Skip to content

Aeroplanino


Quando feci aeroplanino ero alla ricerca di effetti nuovi, di qualcosa di sconvolgente, paragonabile a luce., così passavo molto del mio tempo a provare nuove manipolazioni dell’immagine o nuove funzioni di blit, dalle più banali come moltiplicare la sorgente per il risultato alle più complesse. La più complessa che trovai fu quella che è alla base di aeroplanino. In questo programma sono presenti 2 blit distinti, uno è una semplice somma con segno della sorgente e della destinazione e lo uso per renderizzare l’ombra, l’altro è un displacement blit.

Aeroplanino è un salva schermo, anche se la presenza di alcuni bug ne sconsigliano l’uso 😛 , che renderizza un aeroplanino di vetro che va in giro per lo schermo.

Il Displacement blit (termine appena inventato) consiste nel salvare nella sorgente un delta 2D (ad esempio nei canali rosso e verde) e campionare la destinazione nel punto distante da quello di partenza questo delta ed applicarlo all’immagine.

Cose di questo tipo negli FX 3D sono abbastanza banali, se fanno vedere una 3D in cui un’oggetto di vetro rifrangere lo sfondo oppure di metallo riflettere una cube-map distorcendola in base alla normal-map non impressiona così tanto. Però agli inizi del 2000 quando feci questo programma i pixel shader non esistevano, la grafica 2D era ancora abbastanza dominante e già un blit con rotazione era visto come la più avanzata delle tecniche. Ecco perché penso comunque di avere fatto qualcosa di carino e di avanzato. Ed è questo che  aeroplanino mi piace ed ancora oggi lo faccio partire con piacere.

Andiamo agli aneddoti del prodotto, l’aeroplanino l’ho modellato in Pov-ray, non è proprio semplicissimo come forma ma a me il sistema di script di pov-ray è sempre piaciuto, ora mi diverto di più a creare mesh procedurali (come i cubi di polycube, ma di questo ne parlerò un’altro giorno). Ricordo che facevo le prime prove col Pov-ray sotto DOS su un 386 a 40MHz il che mi costringeva a fare rendering di prova a risoluzioni tipo 80×60… Quando feci areplanino avevo un pentium ad 1GHz il che mi ha permesso di farlo abbastanza agevolmente 🙂

Feci uno screen-saver per il semplice gusto di sapere che potessi farlo, alla fine uno screen-saver è un semplice programma che viene lanciato, poi per la configurazione gli viene passato un parametro. C’è però una cosa non documentata che mi fà dire che ho fallito il mio scopo di creare un salvaschermo: se metti che il salva schermo si attiva 2 minuti di innativita, bhe esso si attiva ogni 2 minuti di inattivita, il che porta ad avere lo schermo pieno di aeroplanini. L’accadimento più bello riguarda un amico motociclista il quale installò aeroplanino sul mulo, bhe posso solo immaginare cosa trovo sullo schermo dopo un week-end di aeroplanini che girovagano indisturbati sul suo schermo…

Un altro programma che usavo a quei tempi è ThumbsPlus, che, vedo con stupore, esiste ancora! solo che costa 50$ a licensa, a quei tempi lo usavo shareware, anche se l’ho usato per un pò più di 30gg… 😀 . Per informazione ora uso XnView.

Mi piacerebbe un giorno creare una nuova versione di aeroplanino, certo ora con le schede video accelerate, mi verebbe più comodo renderizzare direttamente la mesh dell’aereo ed applicare un pixel shader. Ma poco dopo che feci aeroplanino pensavo ad una versione più stabile (ora trema un pò durante la sua corsa) e che si inclinasse durante le curve.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*